FOCE DELLA MUZZANELLA E DARSENA COMUNALE

edit

By Luca Gorini

Il corso della Muzzanella è stato profondamente alterato nei primi anni Cinquanta del secolo scorso, quando si realizzarono le opere di canalizzazione del Cormôr, che hanno in gran parte cancellato l’alveo naturale di questo piccolo fiume. Solo nel tratto finale del canale la Muzzanella si separa dal Cormôr per riconquistare il suo alveo originario (chiamato anche “Canal Vecchio”), e sfocia quindi in laguna condividendo la sua foce con il fiume Turgnano. Su di un’ansa fossile della Muzzanella, proprio nel punto in cui questa si separa dal Cormôr, qualche anno fa è stata realizzata dal Comune di Muzzana una piccola darsena, gestita dall’associazione nautica “al Punt”. Questo è un luogo molto significativo per gli abitanti, memoria dell’antico legame con Marano e la sua laguna. Infatti, in epoca veneta sulla Muzzanella e sul Turgnano esistevano degli approdi, e anche un porto, impiegato per il trasporto del legname ceduato dai boschi planiziali. Attualmente, dalla darsena le barche possono uscire in laguna attraverso il Canal Vecchio, percorrendo la famosa curva a gomito detta “volt da li blestemis”, perché era il punto dove storicamente i barchini in risalita dalla laguna carichi di materiali rischiavano di andare ad arenarsi, oppure seguire il corso del Cormôr fino alla sua foce in laguna, compiendo però un percorso più lungo. L’accumulo progressivo di sedimenti nella Secca di Muzzana, unitamente alla mancanza di dragaggi nei canali, sta rendendo sempre più difficile raggiungere la laguna lungo il Canal Vecchio; già oggi questo tragitto è possibile solo con le alte maree, e se l’attuale dinamica dovesse perdurare nel tempo, si teme che in futuro sarà del tutto impraticabile. Oltre a gestire la darsena sulla Muzzanella, l’associazione nautica “al Punt” vi organizza ogni anno, alla fine di giugno, una “Sardellata” molto frequentata dagli abitanti di Muzzana.

comments

comments for this post are closed