“IL SALT”

edit

By Luca Gorini

Il punto sul fiume Stella in cui era stata realizzata una briglia, per rallentare la forte corrente del fiume a seguito del “taglio” dell’ansa di Chiarmacis, avvenuto nel 1934, è conosciuto dagli abitanti di Pocenia come “il Salt”. 

Storicamente, in questo tratto di fiume i ragazzi di Pocenia andavano a nuotare, o anche semplicemente a lavarsi: fino agli anni Settanta, infatti, in pochi disponevano in casa di acqua corrente, e l’unico modo per fare un bagno completo (solo per gli uomini!) consisteva nell’andare sul fiume.  

Il punto esatto del Salt è ancora osservabile dal percorso del Parco dello Stella di Pocenia: tra la vegetazione riparia è infatti possibile scorgere uno dei due blocchi di cemento ferma argine, ultima traccia ancora esistente delle due arginature realizzate con le opere di rettificazione del fiume. Questi blocchi servivano anche per la possibile costruzione di un ponte che collegasse Pocenia con Chiarmacis, come già avveniva in precedenza lungo il corso originario del fiume, oggi divenuto un’ansa morta. A realizzare il ponte, una decina di anni dopo, fu tuttavia il comando tedesco di stanza a Pocenia, nel corso del secondo conflitto mondiale, allo scopo di catturare i partigiani che si riunivano nei paesi di Chiarmacis e Rivarotta. Questa passerella, realizzata nel ’44 in tronchi di pioppo e della quale esiste solo un dipinto, fu distrutta un anno più tardi dagli abitanti di Chiarmacis per impedire l’accesso all’ansa morta, dove avevano preso ad allevare anatre ed altri animali: questo perché, la situazione di estrema miseria in cui versava la popolazione locale all’indomani della guerra, aveva spinto numerosi Poceniesi a superare il fiume, fiocina in mano, per catturare una cena per la famiglia! 

Oggi questo luogo è al centro di un importante progetto di valorizzazione del territorio che, grazie alla realizzazione della rete ciclabile “AsterBike”, permetterà di ripristinare lo storico passaggio sul fiume attraverso un ponte ciclopedonale, rinnovando la memoria delle numerose vicende legate a questo breve tratto dello Stella. Il ponte consentirà inoltre di connettere il Parco con la grande ansa “ad orecchio” posta sulla sponda destra del fiume, ma ricadente in territorio di Pocenia, che oggi rappresenta un’interessante zona di ripopolamento della fauna selvatica.

comments

comments for this post are closed